ASSOCIAZIONE EX PASSIONISTI 

 

Home
chi siamo
statuto
soci
album
news
links
stones
Vaticano

 

 

 

 

 

 

 

 

APEX

 

 

 

                                                                                                       Natale 2010

Carissimi,  

il Natale: è ancora oggi nella nostra società occidentale una festa che coinvolge in qualche modo tutti.

Anche se in molti casi le è stato dato un significato esclusivamente culturale per dare tono alla nostra identità occidentale e cristiana, tuttavia la festività  conserva intatti alcuni suoi valori, soprattutto quelli più strettamente legati al mistero della fede.

Come si fa a non pensare al messaggio degli angeli nella notte di Betlemme: “Pace in terra agli umani amati da Dio! ” – buona notizia che ci ridà quella speranza che spesso smarriamo nella competizione globale che travolge  tutti a tutti i livelli?

“Uomini di buona volontà”, cioè persone disponibili al bene.

Il Natale è la festa che i cristiani vivono nello stupore di contemplare un Dio che si  è fatto uomo, che è venuto a stare in mezzo a noi, a condividere le nostre semplici vite, a soffrire delle nostre fatiche e a gioire delle nostre gioie.

Ma è anche la festa di quanti, anche senza riconoscere in quel figlio di un’umile coppia di Nazaret il figlio di Dio, perseguono vie di pace, di riconciliazione, di perdono per vivere insieme nella solidarietà e rendere così questo mondo migliore.

“Uomini di buona volontà” sono quelli che non si abituano al male della guerra, del terrore, della violenza, quelli che non accettano di vedere nell’altro, nel diverso un nemico, quelli che non si sottraggono alle esigenze dell’amore e della comunione, quelli che senza ostentazione sanno perdonare e vorrebbero che il perdono non fosse solo una disposizione personale ma diventasse anche una prassi collettiva, politica.

Se a Natale ci stringiamo attorno a questi uomini e a queste donne di pace: ci scopriremo tutti più vicini tra noi e i cristiani vedranno il volto di Dio che si è fatto vicino all’umanità che ama.

Ho tratto alcune di queste riflessioni da una lettera di Enzo Bianchi di qualche anno fa e mi è sembrato  opportuno condividerle con Voi in occasione delle festività natalizie.

Buon Natale e felice Anno Nuovo!

                                                                           Gino Cardellini presidente Apex

 

 

 

 

 

Un caffè per la Missione Passionista in Bulgaria!

 

Allego alla presente il bollettino c.c.p. intestato alle Missioni Passioniste della Provincia della Pietà, riproponendo l’iniziativa di quest’estate in merito all’aiuto alla Missione Passionista in Bulgaria.
E’ un sostegno alla mensa dei poveri di P. Remo nella parrocchia passionista di Malcika: una località rurale abitata prevalentemente da anziani, dove la miseria è di casa e manca la speranza del domani.
Si chiede un minimo impegno a partire da 10,00 € al mese, auspicabili 25,00 € mensili
( un caffè al giorno ) per almeno due o tre anni da versare (ogni tre sei mesi o annualmente) sul c.c.p. n° 11959608 delle Missioni Estere della Provincia della Pietà con la causale: Pro mensa poveri P. Remo.
Chi volesse detrarre il contributo dal reddito per il 19% in sede di dichiarazione dei redditi, dovrà versarlo sul c.c.b. n° 0050239– Bancatercas – Castelli – intestato alla “Associazione Amici di S. Gabriele dell’A. onlus,     IBAN : IT 31 Q 06060 76810 CC0160050239 - con la causale: Mensa poveri Malcika.
L’Associazione Amici di S. Gabriele ha tra le sue finalità anche quella di sostenere le attività caritative dei missionari passionisti in Bulgaria ed in Indonesia.In sede di dichiarazione dei redditi si può anche destinare il 5 per mille alla predetta Associazione che ha il seguente codice fiscale 92034390671.